Il Meeting di Pace tra Udine e le trincee della Grande guerra

29846

Sono quasi quattromila i giovani che stanno raggiungendo Udine per partecipare al Meeting di Pace (18-19 aprile) che si svolgerà nei luoghi dove si è combattuta la Prima Guerra mondiale. Giornalisti, sindaci, insegnanti e studenti arriveranno da 15 regioni italiane per trovarsi tutti insieme dapprima nel castello di Udine (luogo in cui austriaci e tedeschi costituirono il proprio quartier generale) e poi nelle trincee militari dell'epoca. Il Meeting di pace ha avuto inizio già oggi in regione, con varie iniziative a Trieste, Palmanova, Aviano, Montereale Valcellina e Monfalcone.

“Una manifestazione che conferisce a Udine - ha detto Federico Pirone, assessore udinese alla Cultura -  e alla nostra regione un ruolo nazionale di riferimento per la promozione della cultura della pace". Ciò che infatti si vuole sottolineare è una storia profondamente diversa da quella che esattamente 100 anni fa, il 24 maggio 1915, vide l’Italia dichiarare guerra all’Austria.

“Cento anni fa nelle trincee del Carso, dell'altipiano di Asiago e delle cime dolomitiche si udivano solo le voci delle armi, - ha scritto in un messaggio Franco Marini, presidente del Comitato per il centenario della grande guerra -. Lì dove un secolo fa giovani e giovanissimi hanno combattuto e sono caduti sotto le rispettive bandiere, lì dove il sangue e la morte sono stati i padroni assoluti per tre anni  voi portate tantissimi giovani già impegnati in programmi di educazione alla cittadinanza democratica e in percorsi di pace affinché la conoscenza ed il ricordo accrescano il loro desiderio e la loro determinazione a edificare un futuro di pace, giustizia, libertà”. Un impegno contro l’indifferenza e il cinismo che toccano la nostra epoca e le nostre coscienze.

“Questa ricorrenza – ha affermato Pirone – rischia di amplificare la retorica delle celebrazioni e delle generalizzazioni, lasciando sullo sfondo il perché sono avvenute tragedie di questa portata e senza offrire una reale occasione di riflessione sulla nostra contemporaneità, ancora segnata da pesanti conflitti”.

Domani a Udine i primi laboratori sulla pace inizieranno alle 10 del mattino: più tardi, alle 12, il Meeting incontrerà la stampa nel Salone del Popolo del comune di Udine. Nel pomeriggio partirà la Marcia della pace da piazza XXVI Luglio, mentre l'assemblea con tutti i partecipanti si terrà dalle 16 alle 18 all'interno del Castello di Udine.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.