Aereo Ryanair costretto ad un atterraggio d’emergenza a Lamezia Terme

Attimi di paura ieri per i passeggeri del volo F5000 Ryanair Lamezia Terme-Roma, partito alle 6,30 dall'aeroporto calabrese. Subito dopo il decollo il Boeing 737-800 ha investito uno stormo di uccelli che ha seriamente danneggiato uno dei motori. A quel punto, il comandante ha lanciato l'allarme considerata l'impossibilità di proseguire il volo, riportando il velivolo nello scalo di partenza. Nell'aeroporto calabrese è scattato il piano di emergenza, con la predisposizione dei mezzi di soccorso rivelatisi per fortuna non necessari. L'aereo è atterrato senza particolari conseguenze. I passeggeri che hanno voluto ripartire sono stati fatti salire intorno alle 9,30 su un altro aeromobile nel frattempo giunto da un altro aeroporto e sono atterrati nella capitale alle 10,30 circa. Secondo quanto riferito da alcuni passeggeri, l'aereo non riusciva a prendere quota e questo ha determinato la decisione del comandante che ha annunciato la decisione di rientrare a Lamezia Terme

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.