La Carnia Classic conquista i giapponesi

Non si fermano i preparativi e quindi l’organizzazione di eventi collaterali in vista del grande appuntamento con la Carnia Classic International Fuji-Zoncolan, gran fondo ciclistica in programma domenica 30 agosto.

Dopo un anno di interruzione, lIMG_1538 ok’evento viene riproposto in una nuova veste internazionale con la partecipazione di una cinquantina di ciclisti giapponesi, accompagnati da una rappresentanza di Shizuoka, prefettura giapponese situata nell’area del monte Fuji.

Non sono mancate in questi mesi iniziative locali, sia sportivi sia culturali, inserite nell’ambito dell’evento internazionale, a “dimostrazione che se lavoriamo tutti assieme le cose possono realmente cambiare”, come dichiara Fabio Forgiarini, presidente dell’ASD Carnia Bike, organizzatrice della gara.

L’associazione non ha mancato di cogliere ogni occasione per promuovere la Carnia Classic International Fuji-Zoncolan e l’intero territorio della Carnia. Così la squadra della Carnia Bike è stata accompagnata da una rappresentanza tutta carnica alla gara di gran fondo "Straducale 2015" di Urbino a giugno e alla Gran Fondo dei Templari a San Quirino di Pordenone, dove peraltro la società ha conquistato il primo posto grazie ad una serie di ottime prestazioni dei suoi rappresentanti.

Giovedì 27 agosto, la cittadina di Tolmezzo ospiterà il vice governatore della prefettura di Shizuoka, Takasi Nanba, che incontrerà il vice presidente della Regione Sergio Bolzonello, in occasione dell’inaugurazione del Villaggio Commerciale allestito per promuovere i prodotti friulani.

Sarà presente per l’occasione anche uno dei più grandi ciclisti della storia, Francesco Moser, e verranno presentati gli atleti olimpionici locali, Chiara Cainero, Giorgio Di Centa e Daniele Molmenti. Un bel palmares di personaggi, completato dalla presenza del commissario tecnico della Nazionale di ciclismo Davide Cassani.

Grandi fermenti prima dell’inizio della gara che si snoderà quest’anno su tre i percorsi: la gran fondo di 134 km e 3080 metri di dislivello, la cicloturistica di 62 km (1650 metri di dislivello; i partecipanti potranno sapere in quanto tempo scaleranno lo Zoncolan) ed un’altra cicloturistica (57 km, dislivello 850 metri) che non prevede l’impegnativa salita allo Zoncolan ma consente di attraversare le strade del Giro d’Italia, passando a pochi metri dall’inizio dell’ascesa vera e propria, a Liariis di Ovaro.

Gilberto-SimoniGià confermata la presenza di Gilberto Simoni, due volte vincitore sullo Zoncolan al Giro d’Italia, della nazionale paralimpica di ciclismo, il due volte campione olimpico dello sci di fondo Giorgio Di Centa, gli ex calciatori Fabrizio Ravanelli e Gigi De Agostini, la snowboarder Corinna Boccacini, quarta alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014.

Danielle Maion

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.